Academy Awards 2020: tutto quello che c’è da sapere

Gli Academy Awards 2020 o più comunemente chiamati Oscar si stanno avvicinando, mancano solo due giorni al grande evento, ma siete sicuri di sapere davvero tutto di quello che accade dietro le quinte?

Il costo totale per gli Academy Awards è di 44 milioni di dollari, pensate che solo per il tappeto rosso costa 24 mila dollari! Per montare il famosissimo red carpet che vede sfilare gli attori e i registi più famosi ci vogliono 900 ore di lavoro e 18 operai.

Il tappeto rosso è cosi tanto importante che ci sono dei body guard che lo monitorano 24 ore al giorno proprio per preservarlo da possibili atti vandalici. Pensate che il “red carpet” è lungo 15 chilometri!

Partecipare agli Academy Awards è importante e per una cerimonia cosi importante ci vuole un giusto outfit, ma sapete quante spende di media un’attrice per il suo abito? 10 milioni. Si avete letto bene, il costo medio di un look è di 10 milioni di dollari circa. Nel 2014 l’attrice Catherine Blanchett ha indossato il vestito più costoso della storia degli Oscar, il suo abito valeva 18,1 milioni di dollari. Quello stesso anno l’attrice ha anche vinto l’Oscar come miglior attrice per il film di Woody Allen “Blue Jasmine”.

Academy Awards 2020: tutto quello che c’è da sapere

Forse non tutti sanno che se un attore o un’attrice vince il premio come “Migliore attore/ Migliore attrice” ottiene un aumento salariale del 20 percento in più. Un esempio, Leonardo DiCaprio dopo tanti anni è riuscito a vincere il suo primo Oscar con il film “The Revenant” nel 2016, come Miglior Attore, quest’anno è nominato per lo stesso premio per la pellicola “C’era una volta a … Hollywood” di Quentin Tarantino. Gli Academy Awards verranno trasmessi in 225 paesi oltre che in televisione.

Un annuncio di 30 secondi durante gli Oscar costa 2,6 milioni di dollari.

Lo sapete che Martin Scorsese è nominato per il suo nono premio come Miglior Regista, si aggiudica cosi il titolo di regista vivente più nominato. Ha vinto il premio però solo una volta con la pellicola “The Departed” nel 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *