American Beauty, l’infrangersi del sogno americano

La trama di American Beauty si concentra sulla vita della famiglia Burnham, composta da Lester, sua moglie Carolyn e la figlia adolescente Jane. Una famiglia disfunzionale i cui membri vivono sotto lo stesso tetto, ma sono lontani anni luce l’uno dagli altri, affetti da un’incomunicabilità latente che non permette loro di aiutarsi a vicenda in alcun modo.

American Beauty, l’infrangersi del sogno americano

Lester Burnham (Kevin Spacey) è un uomo qualunque di mezza età che sta affrontando un matrimonio in crisi, odia il suo lavoro e sembra quasi non conoscere sua figlia, che vive nella sua stessa casa. Un giorno però rimane affascinato dalla migliore amica della figlia, Angela (Mena Suvari). Sarà questa la scintilla che lo spingerà a mettere in discussione tutta la sua vita, dal rapporto con la moglie al proprio lavoro, in modo da rinascere e prendere le redini del proprio destino. In American Beauty appaiono tutti gli archetipi: un uomo frustrato che vuole cambiare vita, adolescenti tumultuosi, una donna arida ed in carriera, un soldato represso e depresso; una sfilza di classici personaggi da commedia americana, incastrati nell’altrettanto classica cittadina di provincia.

Il film prima e dopo la sua uscita – corre l’anno 1999 – ha fatto molto discutere, attirando il pubblico ormai incuriosito nelle sale. American Beauty è l’opera prima del regista Sam Mendes, un ritratto al vetriolo della società americana e di ciò che nasconde. Sotto la maschera di una bella casa, un giardino perfetto, un lavoro redditizio e un sorriso a trentadue denti, cosa si nasconde? Depressione, insoddisfazione, voglia di evadere, crisi di coppia.

American Beauty, l’infrangersi del sogno americano

Un sogno americano che rivela una doppia faccia, da una parte perfettamente lucida e dall’altra ben più sbiadita. Con scene visivamente meravigliose, come la cascata di petali rossi alla Lolita o la busta che vola nel vento come rappresentazione assoluta della bellezza, Mendes crea un teatrino di follia dove il pessimismo pervade.

American Beauty, l’infrangersi del sogno americano

Un film schietto, coinvolgente e toccante, con un finale che è un pugno allo stomaco per la sua lucida amarezza. American Beauty risveglia gli animi dei suoi spettatori in modo efficace e stampandogli addosso un beato sorriso sulle labbra, proprio come Lester.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *