Keanu Reeves e la vita tormentata

Keanu Reeves l’attore americano che è tornato sul set del cinema con il film John Wick 3- Parabellum ha da poco rivelato durante un’intervista di aver avuto una vita tormentata e fatta di abbandoni. Tutto comincia in tenera età, a soli tre anni Keanu Reeves viene abbandonato dal padre, un padre assente per quasi tutta la sua infanzia che poi rincontrerà all’età di tredici anni.

Keanu Reeves e la vita tormentata

La sua vita non è semplice neanche durante le scuole superiori cambia ben quattro istituti, viene etichettato come ragazzo poco intelligente quando in realtà è solo affetto da dislessia. All’età di diciassette anni Keanu Reeves abbandona gli studi senza prendere il diploma. Ma non sono solo i problemi a scuola e con il padre che gli rendono la vita tormentata. River Phoenix il suo migliore amico conosciuto sul set di Belli e Dannati, pellicola del 1991 diretto da Gus Van Sant, muore a soli 23 anni di overdose.

Per Keanu Reeves inizia anche il periodo di gravi lutti, nel 1999 la sua compagna Jennifer Syme aspetta un figlio da lui, rimane coinvolta in un incidente stradale, la giovane donna sopravvive, ma la bambina all’ottavo mese di gravidanza muore. Nel 2001 però l’attrice americana Jennifer Syme rimane coinvolta in un altro incidente stradale, perde il controllo della sua jeep e si schianta con la sua auto. La donna muore sul colpo e nell’auto sono stati trovati antidepressivi e stupefacenti. Per Keanu Reeves il periodo tormentato continua.


La sorella di Keanu Reeves, Kim è purtroppo malata di leucemia e qualche anno fa si è traferita proprio in Italia, possiede una villa regalatale proprio dall’attore ad Anacapri, il legame tra i due è molto forte, ha sempre dichiarato di vedere il lei oltre che una sorella una migliore amica. Keanu Reeves ha anche fatto molte buone azioni, oltre ad aver comprato la villa alla sorella, è uno dei maggior donatori di Hollywood, non sempre infatti le sue donazioni sono tracciabili in quanto vuole rimanere nell’anonimato.

Keanu Reeves e la vita tormentata
In molti film di successo l’attore ha deciso di tagliare il suo cachet del 90% per permette alla produzione l’assunzione di un’altra star con cui recitare. Durante la contrattazione dei due sequel di Matrix Keanu Reeves si tagliò parte del suo cachet per pagare i costumisti e i truccatori del set.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.