Leonardo DiCaprio non vuole lavorare con registe donne

Leonardo DiCaprio, uno degli attori più amati della sfera Hollywoodiana, è in questi giorni al centro di critiche e duri commenti. Dopo l’accusa da parte del critico cinematografico Guy Lodge, che sostiene che Leonardo DiCaprio non reciti mai (o quasi) in film diretti da registe donne, si è venuto a formare un animato dibattito tra fan, critici e colleghi.

Leonardo DiCaprio non vuole lavorare con registe donne

Guy Lodge ha utilizzato Twitter per diffondere il suo pensiero su DiCaprio, dopo aver letto un articolo a suo favore sull’Hollywood Reporter, che lodava la sua capacità di avere successo senza affidarsi a saghe e blockbuster. Lodge ha twittato: “Va tutto bene, e ne è venuto fuori un ottimo lavoro, ma non definirei avventurose le sue scelte: enormi produzioni di prestigio in studio con registi maschili affermati”.

Secondo il critico cinematografico quindi, il vero successo dell’attore nasce dal collaborare con registi (uomini) ben affermati, e di non aver mai più collaborato con una regista donna dal 1995, dopo la sua interpretazione nel film Poeti dall’inferno di Agnieszka Holland.

Lodge non è stato l’unico a far notare come Leonardo DiCaprio non voglia lavorare con registe donne. L’attrice Zoe Kazan ha commentato così la notizia: “Ci sono più filmmaker maschi che registe donne in particolare quelli a cui viene dato molto potere. Ma dato il numero di registe con cui ho lavorato nella mia relativamente breve carriera, sembra davvero una ‘scelta’ quella che molti attori fanno di non lavorare con nessuna regista.

Ma la ragione per cui tutto ciò accade è che ci sono solo pochissime star che possono vedersi finanziato un film con un certo budget. E allora come usano il loro potere, le storie che si mettono alle spalle… ha un impatto su ciò che finisce sullo schermo”.

Leonardo DiCaprio non vuole lavorare con registe donne

Kayleigh Donaldson, critica cinematografica, ha dichiarato: “Non che molti dei principali attori americani al suo livello accettino davvero ruoli rischiosi o pericolosi, ma non direi che Leo rischia molto lavorando costantemente con Scorsese, Quentin Tarantino e Iñárritu”. Leonardo DiCaprio non ha commentato la notizia, ed ha preferito mantenere un profilo basso piuttosto che difendersi dalle accuse dei suoi colleghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *