Restiamo amici la commedia thriller in arrivo al cinema

Restiamo amici è una commedia thriller in uscita il 4 luglio nelle sale italiane. La commedia è diretta da Antonello Grimaldi, già noto per aver diretto “Caos Calmo” di Nanni Moretti, e ha come protagonisti un gruppo amici, Michele Riondino, Alessandro Roja, Violante Placido e Libero De Rienzo. La storia è una commedia tra amici quarantenni un po’ immaturi che tra guai e truffe consolidano la loro amicizia. Restiamo amici è tratto dal romanzo di Bruno Burbi, a curare la sceneggiatura sono stati Marco Martani, già scenografo nel film di Pif “La mafia uccide solo d’estate” e Raffaello Fusaro autore delle commedie “Ex” e “Poveri ma ricchi”.  

In Restiamo amici Alessandro (Michele Riondino) è un pediatra ospedaliero rimasto vedovo e che vive con il figlio adolescente, amici e parenti lo esortano a riappropriarsi della sua vita e provare a trovare un nuovo amore. Un giorno improvvisamente gli giunge una telefonata dal Brasile, Luigi (Alessandro Roja) il suo migliore amico è molto malato e chiede di poter rivedere il suo amico caro. Alessandro decide di partire alla volta dell’isola brasiliana e cominciano cosi per lui i guai, scopre che il padre dell’amico Luigi gli ha lasciato un’eredità, ma che quest’ultima è destinata ad un nipote, il problema che Luigi non ha figli… cosa inventeranno i due amici per riuscire a incassare l’eredità?

Restiamo amici la commedia thriller in arrivo al cinema
Restiamo amici è una commedia ma anche un po’ un thriller con i misteriosi escamotage per riuscire ad ottenere l’eredità, ma anche un film che fa riflettere e che fa uscire dal loro ambiente comune e di piccolo cittadino gli amici esportandoli in città immense del Brasile. È molto forte anche il rapporto padre- figlio, la precarietà economica e la non crescita dei quarantenni di oggi. Ma il tema centrale del film è solo uno, l’amicizia, non vi resta che andare a vederlo al cinema e giudicare voi stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 18 =