The Invisible Man arriva il reboot nel 2020

Nel 2020 torna al cinema il reboot di The Invisible Man prodotto da Blumhouse. Il film è scritto e diretto da Leigh Whannell, noto regista anche per i primi tre film della saga di Saw – L’enigmista, oltre che i quattro film di Insidious.

La protagonista sarà Elisabeth Moss (volto noto in The Handmaid’s Tale) che interpreterà la parte di Cecilia Kass, una donna che viene presa di mira dallo scienziato. Lo scienziato è interpretato da Oliver Jackson – Cohen (volto noto di The Haunting of Hill House serie prodotta da Netflix). Nel cast saranno presenti anche l’attrice australiana Harriet Dyer, oltre a Storm Reid che interpreterà Sydney vicina di casa di Cecilia. Per interpretare il ruolo del padre di Sydney è stato scelto Aldis Hodge (che ha recitato in Straight Outta Compton).

The Invisible Man arriva il reboot nel 2020

The Invisible Man originale è uscito per la prima volta nel 1933 e fu diretto da James Whale, tratto dall’omonimo romanzo fantascientifico di H.G. Wells. Il film venne prodotto dalla Universal Pictures ed è da sempre considerato uno dei più grandi film del ciclo dei “Mostri della Universal” degli anni ’30.

La sinossi originale del film narra di uno scienziato che si esalta quando scopre l’invisibilità, da qui in poi verrà colto da manie di onnipotenza e inizierà a commettere vari omicidi.

In The Invisible Man il reboot invece si sa che la trama avrà poco in commune con l’originale, Cecilia la protagonista è intrappolata in una relazione violenta con lo scienziato pazzo Jack Griffin, riesce a fuggiare da questa relazione e a nascondersi. Griffin pare essere morto suicida, lasciando a Cecilia parte della sua eredità, in poco tempo però quest’ultima capisce che la morte del suo ex fidanzato non è chiara come vuol fare apparire. Quello che sta cerca di far capire alle altre persone è che sta “lottando” contro una persona che non può essere vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.