Tutte le curiosità su La casa di Carta

La Casa di Carta è una delle serie tv più viste al mondo, è arrivata alla quinta stagione e pare che sia l’ultima stagione quella che vedremo in onda a dicembre in cui si concluderanno tutte le vicende in sospeso. Come ogni serie tv che si rispetti anche la Casa di Carta ha tantissime curiosità dietro di essa, siete sicuri di conoscerle tutte? Qui di seguito ne troverete qualcuna davvero interessante!

Tutte le curiosità su La casa di Carta

Una delle prime curiosità che vi sveliamo sulla Casa di Carta riguarda le banconote, chi di voi ha visto la serie sa che di banconote ne girano molte, sicuramente anche voi vi siete chiesti di che materiale erano fatte. Bene vi rispondiamo subito, le banconote utilizzate nella serie tv sono tutte state stampate su carta da giornale spagnolo ABC.

Un’altra curiosità è che la Casa di Carta ha ispirato diverse rapine vere, la più recente è avvenuta in Brasile nel 2020 in una banca dove i rapinatori hanno usato come diversivo per fuggire lo spargimento di banconote per strada, un po’ come successe all’inizio della terza stagione della Casa di Carta.

Alvaro Morte noto a tutti come il Professore nella serie ha un tic, quello di toccarsi molto spesso gli occhiali. Questo tic è nato durante le riprese perché l’attore non porta gli occhiali, il gesto ha colpito molto i produttori che hanno deciso di inserirlo negli episodi per creare ancora di più fascino nel personaggio.

Arturito, interpretato da Enrique Arce in realtà aveva fatto il provino per interpretare il ruolo del Colonnello Prieto, pensate che quando seppe di essere stato scartato in quel ruolo e di essere stato preso in quest’altro stava quasi per abbandonare le riprese.

Quando nacque il progetto de La Casa di Carta tutti i personaggi dovevano essere dei malati terminali, pronti a tutto e senza nulla da perdere. Successivamente l’idea venne accantonata e l’unico personaggio che ha mantenuto questo profilo è stato Berlino, interpretato da Pedro Alonso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *