Workin’ Moms, neo-mamme in carriera

Kate (Catherine Reitman), Anne (Dani Kind) e Frankie (Juno Rinaldi) sono tre donne in carriera appena diventate mamme. Dopo la maternità, passata tra pannolini, notti insonni e giorni interi passati con i propri bimbi, le protagoniste dovranno tornare alle loro vite lavorative. Alle indaffarate giornate passate tra clienti e affari da concludere, si aggiunge il tempo da dedicare alla propria famiglia, la paura di perdersi i primi passi e le prime parole dei propri pargoli e una stanchezza cronica difficile da scrollarsi di dosso. Questo è Workin’ Moms, la nuova serie TV della CBC approdata su Netflix.

Workin’ Moms, neo-mamme in carriera

Workin’ Moms propone si fa portavoce di un’immagine ben lontana della madre da copertina, con una routine ferrea e l’espressione di avere tutto sotto controllo. Queste sono mamme molto più vicine alla realtà di tutti i giorni, che devono giostrarsi tra il mondo del lavoro e la loro sfera familiare, cercando anche un po’ di tempo per loro stesse e i loro mariti – che generalmente sono belle persone, non ricadono al terribile stereotipo da comedy del marito sciocco, fortunatamente -.

Workin’ Moms, neo-mamme in carriera

Vengono affrontati temi come la depressione post-parto, lo stress del volersi dedicare alla carriera senza riuscire ad accettare il fatto di stare lontano da casa, incidenti imbarazzanti con il latte materno, tutto con un’ironia tagliente ed esilarante.

Non siamo davanti ad una serie perfetta, ma Workin’ Moms non ha mai aspirato ad esserlo. È trasgressiva, comica e scomoda, tutto contemporaneamente. La serie mostra le gioie e le difficoltà, gli alti e i bassi dell’essere genitore, e non ha paura di osare in alcune scene. Workin’ Moms distrugge il mito delle mamme perfette, e la creatrice e protagonista Catherine Reitman ha preso ispirazione proprio dalla sua vita, essendo lei stessa una working mom. Ed è forse proprio questo che rende questa una serie da non perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.